Home page
HOME -   

 
 
 

GIORNALE DI BORDO

2015

 
 
 

25.12.2015

 

Nonostante una giornata nebbiosa con una luce totalmente incerta ieri mattina 24 dicenbre 2015 si è svolta l'uscita in barca per il rituale scambio di auguri tra i soci. Numerosa partecipazione di vogatori, con la formazione della jole a 8, di una jole a 4 e di un canoino singolo (per un totale di 15 soci in barca) a cui si sono aggiunte due imbarcazioni della consorella Soc. Ginnastica Triestina (una jole a 8 e un doppio canoino) per un totale complessivo di 26 vogatori.

 

Il Direttivo della S.T.C. Adria 1877 coglie l'occasione per fare a tutti i soci, parenti, amici e simpatizzanti i migliori auguri di Buon Natale e di un Felice 2016.

 

Foto dell'uscita di Sabatino Di Giuliano e Vittorio Dell'Aquila

 

19.12.2015

 

Un anno di gare, avvenimenti e attività sociali della S.T.C. Adria 1877.



Foto e video di R.V. Albatros, C. Cecchin, Ferdi Crulci, Alessandra Dugan, Josef Lang, Antonio Martini, Sergio Predonzani, Ginevra Pugliese, Bruno Spanghero, Maurizio Ustolin e Max Waiglein.

Le musiche sono "Disco Stick just get on down" e "Touch the sky vintage mix"di Oksid, distribuite attraverso il portale "Jamendo" con licenza Creative Commons CC BY-NC-SA

 

16.12.2015

 

È STATA CONVOCATA

L’ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA DEI SOCI

IN PRIMA CONVOCAZIONE PER SABATO 6 FEBBRAIO ALLE ORE 21:00 E IN SECONDA CONVOCAZIONE

DOMENICA 7 FEBBRAIO ALLE ORE 09:30

Quest’anno si terranno le elezioni per il rinnovo del consiglio direttivo per il biennio 2016-17. Nel prossimo mese di gennaio sarà costituito il Comitato elettorale. I soci interessati a far parte del Consiglio Direttivo dovranno segnalare la loro disponibilità al Comitato elettorale.

 

16.12.2015

 

Domenica 13 dicembre si è svolta la diciannovesima edizione della Coppa di Natale che metteva anche in palio per l'ottava volta il "Trofeo Mario Ustolin" in ricordo del compianto allenatore della Società Ginnastica Triestina Nautica, organizzatrice dell'evento. Supportati da condizioni meteo-marine ottimali la manifestazione ha avuto un grosso successo grazie alla partecipazione di oltre 200 atleti di tutte le età, dai 15 fino ai 70 e oltre.

Per la nostra società hanno partecipato Beatrice Perkan nel canoino singolo ragazze (Primo Posto), Alberto Gregori e Francesco Lo Terzo nel doppio canoino junior, Emmanuil Sofianopulo, Gabriele De Marco, Marc Rudl, Riccardo De Monte, timoniere Edoardo Ladini nella Jole a 4 Junior, Marina Bego, Elena Battagia, Ginevra Pugliese, Alessandra Dugan, tim Giuliana Turchetto nella jole a 4 Master Femminile (Primo Posto), e infine Alessandro Maccari, Vittorio Dell'Aquila, Sergio Predonzani, Alessandro Mocnik, Walter Tommasini, Stefano Riva, Stefano Lo Presti, Riccardo Geletti, tim. Claudio Pregara nella jole a 8 Senior-Master Maschile (Primo Posto). Come punteggio societario, per la somma dei singoli risultati ottenuti, l'Adria si è classificata al Terzo Posto.

Foto di Sergio Predonzani, Ginevra Pugliese, Archivio Adria e Vittorio Dell'Aquila

 

16.12.2015

 

Il Consiglio direttivo ringrazia tutti i soci che hanno fattivamente collaborato in questo primo scorcio di dicembre, su base  volontaria, in iniziative, a favore del nostro sodalizio. Abbiamo iniziato con la cena di venerdì 4 per raccolta fondi per l'otto. Poi domenica 6 si è organizzato il ritrovo conviviale natalizio, infine lunedì 7 abbiamo chiuso in bellezza con la sostituzione dei mobili della segreteria. I mobili nuovi erano stati trasportati in sede in una "fresca" giornata di metà luglio grazie a un armo che si è trovato perfettamente a suo agio nell'umidità tropicale estiva di Trieste.

Cena Natalizia di domenica 6 dicembre. Cliccare sull'immagine per ingrandirla

 

06.12.2015

 

Pubblichiamo una nota del nostro presidente Bruno Spanghero riguardo l'obbligo di dotazione di defibrillatori semiautomatici nelle società sportive.

Su IL PICCOLO del 5 dicembre 2015, a pagina 17, è stata pubblicata la notizia relativa alla richiesta di due Consiglieri regionali, Colautti e Revelant, al Ministro della salute Lorenzin per una proroga e per una rivisitazione dei contenuti del decreto Balduzzi (vedi allegato). Tale rivisitazione è oltremodo auspicabile perché il controllo dei certificati medici non-agonistici e l’impiego dei defibrillatori semiautomatici oltre a appesantire la gestione delle ASD come l’Adria dove tutta l’attività è in carico a soci che prestano la loro opera su base esclusivamente volontaria, investe i presidenti di pesanti responsabilità legali.

cosa prevede il decreto Balduzzi?

Il Decreto Balduzzi “Disciplina della certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri salvavita” è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 Luglio 2013. L’adozione del decreto era prevista dall’articolo 7 comma 11 del decreto Salute e sviluppo del 2012. Il testo raccoglie le indicazioni del gruppo di lavoro istituito dal Ministro Balduzzi e del corrispondente gruppo di lavoro del Consiglio Superiore di Sanità.

Quindi le società sportive dilettantistiche e quelle sportive professionistiche devono dotarsi di defibrillatori semiautomatici. Sono escluse le società dilettantistiche che svolgono attività a ridotto impegno cardiocircolatorio. Alle società dilettantistiche sono stati concessi 30 mesi di tempo per adeguarsi, a quelle professionistiche 6. Gli oneri sono a carico delle società, ma queste possono associarsi se operano nello stesso impianto sportivo, oppure possono accordarsi con i gestori degli impianti purché siano questi a farsene carico.

Essendo stati concessi alle ASD 30 mesi a partire dal 20 luglio 2013, la scadenza per l’adozione dei defibrillatori semiautomatici è il 20 gennaio 2016, salvo ulteriori proroghe.

e il Pontile Istria?

Nel 2015 il Comitato Regionale del CONI ha donato un defibrillatore semiautomatico (apparato acquisito grazie al contributo della Fondazione CR Trieste) alla Triestina della Vela ASD. Nello stesso tempo per volere del CONI il defibrillatore semiautomatico è stato messo a disposizione anche delle società remiere. Avendo tutte quattro le società nautiche sede sullo stesso pontile nell’arco di cento metri e senza soluzione di continuità, le stesse si presentano di fatto come impianto sportivo unico, previsto nel decreto Balduzzi.

La Canottieri Adria ha già fatto frequentare ai soci Fegitz, Predonzani, Pugliese e Sardo il corso di formazione defibrillatori (BLSD Basic Life Support Defibrillation) organizzato dall’Azienda per l’assistenza sanitaria n° 1 – Triestina -; entro metà gennaio sono stati già prenotati i corsi per i soci Battaggia, Gelletti, Lo Presti e per il tecnico Castriotta. A questi si aggiunge anche il socio Dell’Aquila, già brevettato nell’ambito della sua attività lavorativa.

Il Consiglio direttivo della Canottieri Adria 1877 sta facendo tutto il possibile per rispettare le prescrizioni di legge ma è evidente che il decreto Balduzzi, assieme ad altre norme cogenti, anziché favorire lo sviluppo dello sport dilettantistico contribuisce a mettere a rischio la sopravvivenza delle piccole società sportive. Speriamo che l’apprezzata iniziativa dei due consiglieri regionali non rimanga isolata e che sia sostenuta anche dal CONI.

Bruno Spanghero – Trieste 5 dicembre 2015.

 

27.11.2015

 

Dopo due stagioni di regate, i bracci in fibra di carbonio dell'otto fuori scalmo Artemis acquistato usato nel 2014 in Olanda, hanno manifestato alcuni segni di fatica.
Per poter affrontare in sicurezza la stagione 2016, si è deciso di sostituire i bracci in composito con bracci in lega leggera Alluminio-Magnesio resistenti all'ambiente marino. La soluzione in fibra di carbonio è stata scartata per evidenti motivi di costo. Il Cantiere Navale Salani ha dato la sua disponibilità per la sostituzione. Trattandosi di una costruzione straniera e vista la complessità dell'intervento, la barca è stata trasferita al cantiere completa dei bracci vecchi. I due autisti, i fratelli Spanghero, hanno fatto andata-ritorno in giornata, mercoledì 25 novembre us.
Durante la sosta a Limite sull'Arno, il titolare del Cantiere, Leonardo Salani, ha fatto visitare la sede ai nostri soci. Nella sede oltre alle moderne attrezzature per le costruzioni in materiale composito, sono ancora custodite le forme per le costruzioni di canottaggio in legno, che raggiunsero l'apice negli anni ottanta (vedi la pagina internet "La storia di Salani Costruzioni Nautiche").  Leonardo Salani ha evocato la realizzazione di un museo per non dimenticare la cultura dei Mastri d'Ascia, che come suo padre sono stati attivi  fino a pochi anni fa a Limite s/Arno, dove nei tanti cantieri navali sono state costruite barche da lavoro e da diporto, che dopo il varo nell'Arno, erano trasferite al mare via fiume.

Foto del trasferimento dell'imbarcazione e della visita al cantiere

 

24.11.2015

 

La Società Ginnastica Triestina organizza per domenica 13 dicembre 2015 la diciannovesima edizione della "Coppa di Natale - 8° Trofeo Mario Ustolin". Il percorso di circa 6 km è il tradizionale "bastone" dal Bacino San Giusto a Barcola (davanti alla S.C. Nettuno) e ritorno, con andata all'esterno della Diga Vecchia e ritorno all'interno. La regata è aperta a tutte le Società affiliate alla Federazione Italiana Canottaggio ed alle società delle vicine Repubbliche di Austria, Slovenia e Croazia. I soci interessati a partecipare possono contattare il Capocanottiera per la formazione degli equipaggi e le iscrizioni.

Bando di Regata (si aprirà in una nuova scheda)

 

22.11.2015

 

Organizzato dalla nostra società si è svolto questa mattina il Caldieron dei Caldieroni, la tradizionale manifestazione in jole a 4 che unisce tutte le società consorelle del golfo di Trieste. Alla manifestazione hanno partecipato i seguenti equipaggi in rappresentanza delle rispettive società:

1. Circolo Marina Mercantile Nazario Sauro
Milos, Millo, Panteca, Bonetta, tim. De Grassi
2. Circolo Canottieri Saturnia
Tedesco, Fabris, Kraus, Glionna, tim. Natali
3. Soc. Triestina Canottieri Adria 1877
Tumburus, Raimondi, Lo Presti S., Brugnolo, tim Lo Presti M.
4. Soc. Canottieri Pullino
Stadari, Millo, Strain, Fichfach, tim. Finocchiaro
5. Soc. Ginnastica Triestina
Tagliapietra, Gortan, Millo, Salci, tim. Cozzarini
6. Soc. Canottieri Trieste
Lukan, Visintin, Vesnaver, Bartolovich, tim. Centis
7. Soc. Canottieri Nettuno
Miccoli, Vinca, Snidersich, Bark, tim. Gruden

Al termine della vogata tutti gli equipaggi sono stati ospitati dalla nostra società.

Immagini della manifestazione (cliccare sull'immagine per aprire la pagina in un'altra scheda)

 

14.11.2015

 

In occasione del ritrovamento della foto del varo ufficiale del 4- "Adria" avvenuto nel 1973 è stata aggiunta al sito una nuova pagina dedicata alle Foto Storiche. La pagina è visualizzabile a questo link, le foto sono liberamente scaricabili, ma si prega di citare la fonte (proprietà S.T.C. Adria 1877).

1973 - Varo del 4- "Adria" (cliccare sull'immagine per ingrandirla)

 

09.11.2015

 

Ieri domenica 8 novembre si è svolto il tradizionale Caldieron Sociale. Supportati da una bellissima giornata autunnale con un cielo terso ed un sole caldo sono scesi in barca 7 equipaggi, che si sono ritrovati a Barcola all'altezza della "Mula de Trieste" per le rituali foto. A seguire, una volta rientrati a terra, rancio sociale per tutti.

Foto di Ferdi Crulci, Ginevra Pugliese e Giulio Tarabocchia

 

04.11.2015

 

La scorsa domenica 1 novembre 2015 si è regolarmente svolto sul campo di regata dell'Aussa Corno a San Giorgio di Nogaro il Campionato Italiano di Fondo 2015, valido per le categorie Ragazzi, Junior e Senior. La nostra squadra ha partecipato con pochi elementi, essendo la maggior parte degli atleti ancora in fase di preparazione. Ecco i risultati:

1x Ragazzi F Beatrice Perkan quindicesima
1x Junior M Simone Bertolano ventottesimo
8+ Master M Alessandro Maccari, Claudio Spanghero, Maurizio Fragiacomo (Soc. Ginn. Triestina), Paolo Simoniti, Stefano Lo Presti, Alessandro Mocnik, Walter Giraldi (S.N. Pullino), Vittorio Dell'Aquila, tim. Morgan Lo Presti PRIMI
1x Junior F Valeria Dillich sesta
2- Junior M Emmanouil Sofianopulo - Gabriele De Marco decimi
 

04.11.2015

 

Si è regolarmente svolta domenica 25 ottobre 2015 la settima edizione della Vogadalonga di Grado. Assistiti da ottime condizioni meteo-marine si sono dati battaglia lungo i 18 km del percorso attraverso la laguna di Grado tantissimi equipaggi di canottaggio, canoa e voga veneta. Quest'anno sono intervenuti alla manifestazione anche equipaggi austriaci della Stiria e di Vienna, ed anche un equipaggio olandese. Per la nostra società ha partecipato la nostra otto master, composta da Alessandro Maccari, Claudio Spanghero, Sergio Predonzani, Paolo Simoniti, Roberto Camerini (C.C. Saturnia), Alessandro Mocnik, Stefano Lo Presti e Claudio Pregara, tim. Morgan Lo Presti. Il nostro equipaggio ha ottenuto un brillante terzo posto assoluto tra le imbarcazioni di canottaggio, classificandosi primo degli equipaggi Master.

Foto della manifestazione di Vittorio Dell'Aquila e Maurizio Ustolin (F.I.C. Regionale F-VG)

 

14.10.2015

 

La Canottieri Ausonia di Grado organizza per domenica 25 ottobre 2015 la settima edizione della Vogadalonga di Grado. Il percorso di 18 km si snoda attraverso la laguna di Grado in direzione del santuario della Madonna di Barbana fino al canale di Primiero e ritorno. I soci interessati a partecipare possono contattare il Capocanottiera per la formazione degli equipaggi e le iscrizioni.

Bando di Regata

Percorso Vogadalonga (2.8 Mb)

 

14.10.2015

 

Domenica 8 novembre si terrà il tradizionale Caldieron Sociale. Maggiori informazioni cliccando sul collegamento qui sotto.

CALDIERON 2015

(clicca per visualizzare)

 

10.10.2015

 

Il Centro di Fisioterapia Specialistica "FISIOSAN", una struttura specializzata con sede a Trieste in via Genova 21, farà una presentazione della convenzione fisioterapica a favore dei soci delle tre società di canottaggio del Pontile Istria. Sono quindi invitati tutti i soci della Canottieri Adria, Canottieri Trieste e Ginnastica Triestina.
L’incontro si terrà presso la nostra società mercoledì 14 ottobre alle ore 18:30.

Leggi il comunicato congiunto dei Consigli direttivi di Adria, Trieste e Ginnastica Triestina.

 

10.10.2015

 

Causa le avverse condizioni atmosferiche (bora con raffiche oltre gli 80 km/h) la prevista "Rema Barcolana", regata dimostrativa in jole a 4 vogatori e jole a 8 vogatori organizzata dalla Soc. Velica Barcola Grignano in occasione della regata velica "Barcolana", è stata sospesa. Il nostro equipaggio, che si trovava già in mare all'annuncio della sospensione della regata, è comunque giunto senza alcun pericolo al C.C. Saturnia, società coordinatrice della regata, lasciando ivi in deposito la nostra imbarcazione "Audace" fino a lunedì, quando si spera le condizioni meteo-marine ne permetteranno il rientro in sede.

Cliccare sull'immagine per ingrandirla in un'altra finestra

 

09.10.2015

 

Il restauro della jole 4 San Giusto, costruzione Salani 1985, iniziato a fine agosto con la rimozione della vernice dalla parte interna dello scafo e continuato dal 22 ottobre u.s. con la rimozione della vernice dalle superfici esterne è  a buon punto. Dopo la carteggiatura dello scafo all'esterno sono state applicate 8 mani di vernice monocomponente. Saranno applicate ancora due mani, quindi si passerà alle riparazioni delle strutture danneggiate all'interno e alla ricostruzione con resina delle sedi dei perni di ancoraggio delle femminelle del timone. Dopo le riparazioni, il lavoro sarà completato con l'applicazione della vernice all'interno dello scafo.

Foto di Bruno Spanghero

Aggiornamento 3 dicembre 2015

Prosegue il restauro della nostra imbarcazione, dopo aver ultimato i lavori sulla superficie esterna dello scafo, è in corso la bonifica e la verniciatura dell'interno. Entro breve tempo la barca tornerà in sede.

Aggiornamento fotografico sempre di Bruno Spanghero

 

09.10.2015

 

Nei giorni 12-13 dicembre 2015 si terrà a Lignano Sabbiadoro il Congresso internazionale medico-scientifico e sportivo

"Peak Performance"

patrocinato dalla Scuola regionale  dello sport del CONI Friuli Venezia Giulia.

Informazioni dettagliate, programma e iscrizioni on line su:  www.europeevolutioncup.com

 

30.09.2015

 

Venerdì 16 ottobre 2015 festeggia anche tu la fine dell'Oktoberfest all'Adria.

Una cena a tema con lo spirito di Monaco di Baviera, evento realizzato in collaborazione con l'allenatore Giuseppe Castriotta. L'invito è esteso a tutti i soci, agli amici e ai sostenitori del canottaggio

MENU:

  • Capuzi con pacetta affumicata e arrosta
  • Luganighe al vino
  • Fettine di cotechino con patate in tecia
  • Porzina alla pino
  • Pancetta lessa
  • Schinco affumicato alla birra
  • Bratwurst
  • Fasoi in tecia
  • Dolce
  • Un litro di birra a testa

Visto l'impegno del cuoco e delle maestranze preposte al buon servizio è necessaria la prenotazione entro il giorno 12 ottobre all'indirizzo e-mail del nostro economo claudiopregara@gmail.com o per telefono al suo numero +393283869134 o ancora al telefono di Pino Castriotta +393356058244

 

22.09.2015

 

Lo scorso weekend (19-20 settembre 2015) si è svolto sul campo di regata dell'Aussa Corno a San Giorgio di Nogaro l'annuale Campionato Regionale del Friuli Venezia Giulia, valido per tutte le categorie ad esclusione dei Master. La nostra squadra ha partecipato in forze, raggiungendo il sesto posto regionale in classifica. Purtroppo è mancato l'acuto del titolo, ma non sono mancati i piazzamenti d'onore. Ecco i risultati:

2x Ragazzi M Riccardo De Monte - Luca Tongiorgi eliminati in batteria
1x Allievi C F Nicoletta Bellotto TERZA
1x Allievi C F Lara Tongiorgi quinta
2x Ragazzi F Beatrice Perkan - Elisa Sommer quarte
4x Junior M Simone Bertolano - Lorenzo Barichello - Gabriele De Marco - Marc Rudl TERZI
1x Allievi B2 M Morgan Lo Presti quarto
1x Allievi B2 M Edoardo Ladini ottavo
2x Master M Sergio Predonzani - Alessandro Mocnik SECONDI
8+ Senior M Vittorio Dell'Aquila - Simone Bertolano - Ruggero Bonifacio - Marco Lagovini - Gabriele Raimondi - Lorenzo Barichello - Marc Rudl - Riccardo Geletti - tim. Riccardo De Monte SECONDI
4x P.L. M Gianmarco Tolomei - Francesco Romano - Piero Rupena - Giulio Crasso SECONDI
2x P.L. M Gianmarco Tolomei - Francesco Romano quarti
2x Junior F Valeria Dillich - Beatrice Perkan quinte
1x P.L. M Giulio Crasso ottavo
2x Junior M Luca Tongiorgi - Niccolò Zampiron sesti
2x Allievi B2 M Morgan Lo Presti - Edoardo Ladini sesti
2x Allievi C F Nicoletta Bellotto - Lara Tongiorgi SECONDE

Durante la pausa pranzo gli atleti, gli allenatori e i dirigenti della S.C. Nettuno e della S.T.C. Adria 1877 si sono uniti per commemorare la memoria di Thomas De Marchi.

 

Foto della regata di Bruno Spanghero, Sergio Predonzani e Vittorio Dell'Aquila

 

19.09.2015

 

Il capocanottiere, per favorire le uscite dei soci esperti e dei neofiti su barche lunghe, ha consolidato una serie di appuntamenti nel corso della settimana:

MARTEDI' e GIOVEDI' alle ore 7:00

MERCOLEDI' e VENERDI' alle ore 18:30

SABATO e DOMENICA alle ore 8:00

 

17.09.2015

 

Il C.C. Saturnia, vincitore del titolo mondiale di Coastal Rowing nel 4 con sia nel 2013 in Svezia che nel 2014 in Grecia, e il C. M. M. Nazario Sauro, bronzo nel 2013 e argento nel 2014 nonché campione italiano in carica per il 2015, chiedono un aiuto per partecipare alla prossima edizione del Campionato Mondiale di Coastal Rowing che si disputerà nel prossimo mese di novembre a Lima in Perù.

A tal proposito il C.C. Saturnia organizza per mercoledì 23 settembre 2015 dalle ore 17.00 da “ZENZERO e CANNELLA” in Campo San Giacomo a Trieste un Buffet/Aperitivo volto alla raccolta delle risorse necessarie ad organizzare la sua partecipazione. Attraverso l'acquisto di un buono del valore simbolico di 10 € chiunque avrà il modo di sostenere la trasferta per difendere il titolo mondiale attualmente in possesso del C.C. Saturnia, che intende partecipare con due equipaggi e precisamente il 4 con ed il doppio.

Il C. M. M. Nazario Sauro stima la partecipazione di quattro/cinque atleti di comprovata esperienza per difendere i piazzamenti ottenuti negli anni passati e provare a migliorarli. Per un aiuto economico chiedono di essere contattati direttamente sulla loro pagina facebook o al seguente indirizzo mail: canottaggio.marinamercantile@gmail.com

Aiutiamo i canottieri triestini a tenere alto il nome della nostra città nel mondo!

 

13.09.2015

 

Sabato 12 settembre un equipaggio della nostra società composto da Alessandro Maccari, Vittorio Dell'Aquila, Sergio Predonzani, Paolo Simoniti, Stefano Lo Presti, Riccardo Geletti, Arno Köpplinger (R.V. Donau) e Norbert Willrader (R.V. Elida), tim. Morgan Lo Presti, ha partecipato alla ottava edizione della Blaues Band von Woerthersee, regata per imbarcazioni ad otto vogatori che si è svolta sul logo di Woerth in Carinzia tra le città di Velden e Klagenfurt. Dopo il percorso di 16 km il risultato finale è stato un ottimo PRIMO POSTO di categoria, settimo equipaggio degli 8+ e dodicesimo equipaggio assoluto al traguardo.

Foto della regata di Sergio Predonzani, Paolo Simoniti, Alessandro Mocnik e dell'organizzazione (R.V. Albatros)

 

13.09.2015

 

La squadra agonistica della Società Triestina Canottieri ADRIA 1877 A.S.D. ha partecipato nel weekend del 5-6 settembre alla 54esima edizione del International Rowing Challenge Villach, l'annuale regata internazionale organizzata dalla R.V. Villach che si svolge sull'Ossiachersee. A causa del maltempo imperversante nel weekend alcune regate sono state sospese, ma nelle regate che hanno avuto regolare svolgimento abbiamo avuto anche dei buoni risultati:

Sabato

2x Allievi F Nicoletta Bellotto - Caterina Marcon (SC Trieste) quarte
2x Ragazzi F Beatrice Perkan - Martina Pellizzari (SC Trieste) quinte
1x Master M Francesco Romano PRIMO
1x Junior P.L. M Riccardo De Monte settimo
1x Junior P.L. M Giulio Crasso quinto
1x Allievi B2 M Morgan Lo Presti PRIMO
1x Allievi B2 M Edoardo Ladini quinto
1x Ragazzi M Riccardo De Monte ottavo
2x Junior F Valeria Dillich - Beatrice Perkan ottave

Domenica

2x Allievi F Nicoletta Bellotto - Caterina Marcon (SC Trieste) quinte
2x Ragazzi F Beatrice Perkan - Martina Pellizzari (SC Trieste) PRIME
1x Master M Francesco Romano SECONDO
1x Junior P.L. M Riccardo De Monte TERZO
1x Junior P.L. M Giulio Crasso ottavo
1x Allievi B2 M Morgan Lo Presti quinto
1x Allievi B2 M Edoardo Ladini PRIMO
1x Ragazzi M Riccardo De Monte TERZO
2x Junior F Valeria Dillich - Beatrice Perkan TERZE
2x Master M Vittorio Dell'Aquila - Riccardo Geletti PRIMI
1x Allievi F Nicoletta Bellotto quinta

Foto della regata di Vittorio Dell'Aquila

 

20.08.2015

 

La Società Triestina Canottieri ADRIA 1877 A.S.D. organizza un Corso autunnale di Canottaggio per ragazze e ragazzi nati negli anni 2000-2005. Le lezioni si terranno al martedì e al giovedì dalle 15:30 alle 17:00. Il corso avrà inizio martedì 1 settembre per concludersi giovedì 17 dicembre. Per il corso è previsto un numero massimo di 15 ragazze/ragazzi.

Maggiori informazioni sono disponibili scaricando il seguente depliant: Corso di Canottaggio Autunno 2015

Scheda di Iscrizione al Corso

 

07.08.2015

 

4a tappa, 04 agosto. Partenza accidentata dall'albergo di Lignano. Il titolare, che gia' si era rivelato carente nell'arte dell'ospitalità, si dimostra meravigliato alla richiesta di far preparare delle colazioni dal sacco vista l'ora mattutina prevista per la partenza. Quindi le nostre "ragazze" devono aspettare l'ora di apertura delle cucine. Finalmente raggiungono Bibione con un taxi, al cui tassista ardiscono proporre di pagare lui 25 euro a loro e non viceversa, per l'onore di portare un equipaggio di vogatrici di Trieste ambasciatrici dell'Aism. L'uomo umoristicamente ride, ma molto saggiamente non cede alle lusinghe. Alle 8 e qualcosa montano in barca salutate dal Circolo Velico Bibione. Scelgono di nuovo di vogare via mare verso Santa Margherita, preferendo una rotta piu' diritta agli arzigogoli lacustri e canalari dell'entroterra caorlino, un vero meandro. La giornata si annuncia calda e le temperatre sono effettivamente in aumento. Raggiunta Santa Margherita, dopo un bel bagno di mare in mezzo ai bagnanti che non manifestano grande interesse per la Jole e il suo focoso equipaggio con disappunto dello stesso che per una volta rivela un pochino di vanità, le nostre entrano nella terraferma imboccando la foce del Livenza e quindi si immergono nella sequenza di canali, primo il canale Commessera, che portano con percorsi abbastanza rettificati verso il Piave, lasciando a man destra Eraclea paese.

Durante il percorso ricco imbarco di pesci che letteralmente saltano in barca; vengono immediatamente rilanciati in acqua. Doppiano la chiusa di Revedoli, puntualmente aperta, e finalmente entrano nel Piave. Grate alla corrente si fanno scivolare sino all'imbocco di Cortellazzo, cittadella dalle piazze e vie dai nomi evocativi, piazza del Bersagliere, piazza del Granatiere, via Adua, via Amba Alagi, via Asmara, via Massaua, e qui mi fermo.

Approdata la barca in ottima posizione alle ore 14.00, sosta rincuorante ad un caffè, dopo averne trovati parecchi inospitabilmente chiusi, oltre la strada. L'umore è ottimo e, a quanto pare, le veisciche alle mani e i dolori al sedere - i vogatori sanno bene quanto quella parte sia fra le prime a lagnarsi- non inficiano l'entusiasmo e, perché no, l'orgoglio. Bene o male 5 donne, armi e bagagli, da sole da Trieste a Venezia non è cosa quotidiana. Rincaffeinate, ma ben cotte dal sole e dalla fatica, affrontano il canale Cavetta, un rettifilo acqueo di 6 km che arriva nel centro di Jesolo. Pochi chilometri ma faticosi vista la giornata alle spalle, in senso metaforico, e l'agognata meta anche quella immediatamente alle spalle, ma realmente, visto che si voga guardando la poppa.

Approdo ideale a una sorta di molo posizionato in pieno centro e, finalmente con quattro passi decisamente affaticati, le "ragazze" guadagnano l'ingresso all'albergo "Ponte de fero".

-- • --

5a tappa, 5 agosto. Levata dal letto decisamente in ritardo; la stanchezza, allegra ma dolente, ha un pochino fiaccato gli spiriti. Alla colazione, presa con tutto comodo, le "ragazze" hanno avuto una lieta sorpresa - loro sostengono lieta; sono comparsi 2 mariti e una socia, visita decisamente inaspetta. L'ospitalità al "Ponte de fero" è ottima, la sera prima la cena in albergo è stata superba e a un prezzo contenuto, l'albergatore ospitale. Accomiatatesi dall'albergo, si monta in barca alle 9.45 trasbordando umani e attrezzi tramite una gondola lì posizionata dal momento che il livello dell'acqua è sceso di mezzo metro dal giorno prima. A metà dell'opera arriva una sorta di nerboruto usufruttuario, amico del proprietario, che fa capire che l'utilizzo della gondola a mo' di imbarcadero non lo entusiasma; all'inizio decisamente sgarbato, cambia decisamente umore quando è messo al corrente della "missione" pro Aism di cui le "ragazze" sono protagoniste.

Finalmente si parte per affrontare l'alveo del fiume Sile (il Piave vecchio) che, largo, placido e bonariamente indolente, si allunga in ampie anse contenute da sponde ubertose; aironi e cigni vagolano nell'acqua inghirlandata da ninfee fiorite, quasi un paesaggio inglese.

Casoni di pescatori e reti appese rendono il paesaggio più marittimo man mano che ci si avvicina a Porte del Cavallino.

Alla Conca del Cavallino finalmente una chiusa chiusa; il primo è sostantivo, il secondo è aggettivo. Temevamo che avessero perso la loro funzione "apri e chiudi". Le nostre si infilano disinvoltamente nella chiusa, Giuli al timone, posizionandosi magistralmente al centro mentre vari somari di piccolo e grande cabotaggio, frementi di presunzione per il possesso di gommone motorizzato taluni e di motoscafo di gran apparenza altri, vengono pesantemente insultati dagli operatori del congegno acqueo per la loro incapacità nel governare il loro mastodonte, evidentemente soprattutto i secondi. Rivalsa formidabile del gentil sesso e del mondo dei vogatori, somari del mare forse anche questi ma di sì di grande lignaggio! La classe non è acqua! Qui provano l'esperienza, e ne vale la pena, di venir sollevate dall'immissione di acqua all'interno della chiusa per poter poi, apertesi le porte successive, accedere al canale che le condurrà alla laguna del Cavallino, con percorso in un ambiente affascinante aperto all'occhio, e poi via verso Punta Sabbioni.

Approdo al ristorante "da Gino" per un'ultimo ristoro in compagnia dei sostenitori venuti da terra. Quindi ultima vogata di circa un'ora verso Punta Sabbioni passando sotto il ponte di Treporti e infilandosi, a finire, nel largo canale che le separa dall'Isola di Sant'Erasmo.

In lontananza Venezia. Qui un solazzevole bagno nel mare vagamente paludoso e poi di nuovo al lavoro per mettere la S.Giusto sul carro.

E finalmente alle ore 18.00, con un senso di rollio stabilmente insinuato nella mente, si parte per Trieste gratificando gli illividitii fondoschiena con la morbidezza dei sedili imbottiti del furgone.

Una vogata da Signor...e !!!!

 

Il Diario di Bordo e tutte le foto sono liberamente scaricabili e riutilizzabili per altri articoli, si prega di citare gli autori originali (Francesco Fegitz per il diario, Alessandra Dugan per le foto). Tutte le foto sono anche visionabili in questa pagina.

 

04.08.2015

 

Terza tappa, 03 agosto. Partenza dalla Canottiera Ausonia (Grado) alle ore 7.05 grazie all'aiuto degli encomiabili Aldo Olivotto e altri due soci dell'Ausonia. Puntata la prua sul mare aperto e quindi  verso i grattacieli di Lignano.

Giornata bella, mare un po' mosso e leggermente ventoso: bisogna spingere sui remi. L'ampiezza e sgombrità del mare, che genera una sensazione così diversa dalla navigazione nel mondo  terracqueo  dei canali e lagune, inebria a tal punto le nostre "ragazze" da portar loro a riuscire a speronare l'UNICO galeggiante che segnala la presenza di una nassa. Ma se ne disimpegnano con ormai smalizziata abilita' e senza danni.

Arrivo alla Canottieri Lignano alle ore 11.00 ove, ospiti inattese, vengono accolte con una festosita' straordinaria dal Presidente Alessandro Lorenzon e dai vari soci e atleti. Accoglienza veramente indimenticabile! Portati i bagagli nell'albergo ove dormiranno, che e' lì davanti, e una sosta protrattasi a lungo per la bella accoglienza le nostre partono alle ore 13.00.

Dopo una non voluta digressione verso Aprilia Marittima, imboccano finalmente il canale di Bevazzana, doppiando allegramente la monumentale Chiusa trovata aperta -simpatico ossimoro- trascinate da una fraterna corrente a favore, cioè verso il Tagliamento che si presenta di lì a poco. Spettacolo meraviglioso seppure il sole dardeggi su tutto appiattendo i colori e le forme; ciò non toglie che il paesaggio è affascinante. Si  percorre per un poco il fiume verso la foce aiutati dalla corrente e poi  si sbieca a destra su un canale minore che punta verso Bibione. Piccolo rischio di arenamento fra le canne, forse derivato dal desiderio di emulare quel pessimo maestro che fù il comandante Schettino o, se vogliamo credere alla versione delle "ragazze, dal fatto che nel cambio di timoniere la corrente scarroccia la barca un po' abbandonata a se stessa. Comunque anche qui dimostrano ardita padronanza e si riportano in acque piu' profonde senza danni per la barca. Non si può dire lo stesso per il canneto!

Arrivo al Circolo Vela Bibione di Bibione Pineda alle ore 17.25 ove la gentilissima gestrice aiuta le nostre atlete nell'attracco e le accoglie benevolmente offrendo loro un bagno rinfrescante nella piscina. Piccola nota personale: arrivato al cancello, chiedevo un po' timidamente di poter entrare nel comprensorio del Circolo a un simpatico signore al quale spiegavo un po' confusamente che andavo a prelevare 5 signore, ecc. ecc. Questo, con tono di chi la sa già lunga, mi diceva "Ma come no! Le canottiere di Trieste!!!!". Ormai sono famose! Alle 19.00 le "ormai famose" si ricoveravano nell'albergo di Lignano, un pelo doloranti ma del giusto ottimo umore. A domani per la 4a tappa!

Il Diario di Bordo e tutte le foto sono liberamente scaricabili e riutilizzabili per altri articoli, si prega di citare gli autori originali (Francesco Fegitz per il diario, Alessandra Dugan per le foto)

 

03.08.2015

 

L'altroieri, sabato 1 agosto, prima tappa Trieste-Monfalcone delle nostre "ragazze", come le ha definite Il Piccolo, sulla rotta per Venezia.

Tappa senza grandi avvenimenti salvo la battaglia con la bora. Tempo ventoso ma bello. Alle ore 13.00 cordiale  accoglienza alla Canottieri Timavo dove le 2 socie Maura e Serena e il socio Guido hanno aiutato a rimessare la barca.

Ieri, seconda tappa, partenza con comodo da Monfalcone alle ore 9.30 in barba alla sveglia antelucana. Sono aiutate a mettere la barca in acqua da un gruppo di quattro simpatiche vogatrici della Timavo, due quelle del giorno prima. Mare liscissino, assenza di vento. Entrate nell'Isonzo alle ore 11.00 scarse, si ritrovano in un paesaggio bellissimo; cigni veleggianti nell'acqua, aironi, anatre, i cavalli dell'isola della Cona fanno tutti da cornice a questo paesaggio bucolico.

Le informazioni ottenute dai pescatori o diportisti sulla lunghezza del percorso sino a Grado sono puntualmente scoraggianti. "Xe lontan, xe lontan!" Forse derivano dalla sottostima nei confronti del genere femminile in veste da vogatrice o da una sottile malizia che pervade questi passanti. La presenza di una barca tutta al femminile solleva curiosità e piccole prove di "gallismo" di provincia. Dai gogliardi che passano a tutta velocità con il gommone rasente la ns. barca, sgomitando fra loro persuasi di aver compiuto cosa di grande effetto, al padre e figlio che fotografano avidamente le nostre "ragazze" che vogano in reggiseno per il gran caldo. Le nostre soprannominano ridendo i primi "i pirati dell'Isonzo", dai secondi vorrebbero i diritti d'autore. Dopo poco entrano nell'Isonzato, canale che curveggiando indolentemente porta verso Grado.  All'ora di pranzo si concedono un attracco presso un bellissimo casone allestito, cosi' sembrerebbe, per il turismo fluviale.

Ripresa la voga, entrano dopo un po' nella laguna di Grado; il paesaggio è sempre bello ma il percorso un po' labirintico fra isole e isolette, con l'isola di Barbana, la sua chiesa e campanile che santificamente sono sempre presenti all'orizzonte ma ti sbeffeggiano comparendo ora a dritta ora a manca, ora davanti ora dietro, a dimostrazione che più o meno gli giri intorno ma sei sempre là, toglie un po' di "smalto" alle nostre atlete. Finalmente le "ragazze"  doppiano l'isola ma sono sul lato sbagliato, cioè in zona secche, ben al di fuori del percorso ben segnato dalle bricole.

Ma la fortuna aiuta gli audaci e, alle ore 15.30 sono alla Canottieri Ausonia di Grado accolte dal presidente Olivotto e un atletico giovane che le aiutano a mettere la barca in secca.

Dopo mezz'ora circa, un po' provate, approdano meritatamente all'albergo. Oggi sveglia all'alba,  tappa piu' lunga e piu' impegnativa. In questo momento sono gia' alla Canottieri Lignano raggiunta per via mare. Grande accoglienza!

Il Diario di Bordo e tutte le foto sono liberamente scaricabili e riutilizzabili per altri articoli, si prega di citare gli autori originali (Francesco Fegitz per il diario, Alessandra Dugan per le foto)

 

24.07.2015

 

Purtroppo ci ha improvvisamente lasciati il nostro grande amico e socio Thomas De Marchi, vittima di un malore mentre compiva una immersione in apnea a Grignano. Grande sportivo, appassionato non solo di canottaggio ma anche di roccia, ciclismo, attività subacquee e camminate, era una presenza costante alla mattina nella nostra società, riuscendo a uscire quasi giornalmente con il singolo. Aveva ricoperto la carica di Direttore Sportivo per 3 anni, condividendo assieme al fratello Luca (allora nostro allenatore) tutte le problematiche legate all'attività agonistica. Guida turistica presso la Grotta Gigante, aveva conosciuto la sua futura moglie Amanda Vertovese proprio all'Adria, essendo anche lei socia del nostro sodalizio.

Alla moglie Amanda, ai fratelli Luca e Leonardo, al padre Franco (tutti e tre nostri ex soci) e a tutta la famiglia vanno le più sentite condoglianze del Consiglio Direttivo e del corpo sociale.

 

22.07.2015

 

Un equipaggio composto da 5 donne - dell' eta' media di 55 anni - voghera' in 5 tappe da Trieste a Venezia, Punta Sabbioni, cercando di demolire il luogo comune in base al quale lo sport sarebbe un’esclusiva della giovinezza e della prestanza fisica.  Tamar Stock, Giuliana Turchetto, Daniela De Rossi, Alessandra Dugan e Marina Bego vogheranno su una Jole a 4 in legno alternandosi al timone lungo un percorso di circa 160 km.

L'itinerario prevede un tratto in mare aperto da Trieste alla foce dell'Isonzo per immettersi successivamente in una serie di canali  percorrendo la laguna e le campagne che portano sino alla laguna di Venezia. Si tratta delle vecchie vie d'acqua commerciali che, da Lignano in poi, prendono il nome di Idrovia Veneta.

A dare particolare significato al “raid” e'  il fatto che le 5 signore della voga si fanno ambasciatrici dell’ AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e intendono portare l'attenzione sulla SM (sclerosi multipla) malattia di cui ancora poco si sa e che colpisce soprattutto le donne. L''iniziativa  non prevede sponsor o aiuti economici, ma è bensì frutto della gioiosa incoscienza delle partecipanti che incuranti dell’età, del caldo estivo e della fatica che le attende, intendono concedersi questa goliardica avventura a remi con un occhio di riguardo alla solidarietà, alla ricerca e alla lotta contro la malattia.

La Societa' Triestina Canottieri Adria 1877, di cui le vogatrici sono socie, ha gia' promosso delle iniziative a favore dell'AISM-Trieste e quindi si consolida un legame già esistente  tra le due associazioni.  La presidentessa dell’AISM-Trieste, signora Paola Gaggi,  si dice entusiasta dell'iniziativa tutta al femminile a favore dei malati di SM.

L'equipaggio che effettuerà la vogata (cliccare sull'immagine per ingrandirla in un'altra finestra)

 

AGGIORNAMENTO

Questa mattina le nostre vogatrici sono partite con destinazione Monfalcone dove si concluderà la prima tappa. Di seguito il collegamento alle immagini della partenza.

Anche il quotidiano on-line Trieste All News dedica un articolo alle nostre vogatrici.

 

22.07.2015

 

Si è svolto domenica 19 luglio 2015 sul tradizionale campo di regata di Barcola il Campionato Regionale Sprint 2015 per tutte le categorie, master esclusi. Nonostante la temperatura particolarmente elevata di questi giorni estivi, le condizioni meteomarine sono state buone ed hanno permesso lo svolgimento regolare di tutte le regate. La nostra squadra ha partecipato con 14 equipaggi, conquistando due primi, due secondi e un terzo posti.

Ecco i risultati completi:

1x Allievi C F Nicoletta Bellotto quarta
1x Allievi C F Lara Tongiorgi quinta
4x Master M Alessandro Maccari - Sergio Predonzani - Alessandro Mocnick - Vittorio Dell'Aquila PRIMI
2x Ragazzi M Riccardo De Monte - Alberto Gregori quarti
4x Junior M Lorenzo Barrichello- Niccolò Zampiron - Marc Rudl - Simone Bertolano SECONDI
1x Allievi B2 M Morgan Lo Presti TERZO
1x Allievi B2 M Edoardo Ladini quinto
8+ Master M Alessandro Maccari - Claudio Spanghero - Sergio Predonzani - Alessandro Mocnick - Vittorio Dell'Aquila - Stefano Lo Presti - Riccardo Geletti - Walter Giraldi (S.N. Pullino) - tim. Luigi Carboni (S.N. Pullino) PRIMI
2x PL M Francesco Romano - Alessio Pedarra SECONDI
2x Junior F Valeria Dillich - Elisa Sommer quinte
2x Junior M Simone Bertolano - Gabriele De Marco settimi
2x Junior M Emmanouil Sofianopulo - Giulio Crasso ottavi
1x Ragazzi M Riccardo De Monte quarto
1x Ragazzi M Luca Tongiorgi sesto

Foto della regata di Ginevra Pugliese e Elena Sciortino

 

22.07.2015

 

Si è svolta sabato 11 luglio 2015 nello specchio d'acqua tra il Castello di Miramare e Barcola la Seconda Regata della Grande Guerra. Presenti rappresentanti provenienti dall'Austria e dalla Germania, dopo essere stati ricevuti in Municipio dall’Assessore allo Sport del Comune di Trieste Edi Kraus si sono dati battaglia su un mare decisamente poco favorevole ai fuoriscalmo ben 16 imbarcazioni e 200 atleti imbarcati su jole a 4, jole a 8, gig a 4 e 8 fuoriscalmo. A causa delle condizioni poco favorevoli del mare il percorso è stato accorciato con arrivo a Barcola anziché in Piazza Unità come originariamente previsto. Sono risultati primi al traguardo la jole a 8 della Canottieri Nettuno, mentre l'equipaggio della nostra società composto da Alessandro Maccari, Claudio Spanghero, Sergio Predonzani, Vittorio Dell'Aquila, Walter Tommasini, Alessandro Mocnik, Riccardo Geletti e Stefano Lo Presti, tim. Morgan Lo Presti si classificava quarto, venendo battuto sulla linea del traguardo solo dal 8+ senior del C.C. Saturnia con a bordo il pluricampione olimpico Rossano Galtarossa e dopo aver rimontato quasi tutte le imbarcazioni partite prima. Le premiazioni sono state effettuate poi in serata presso la Can. Saturnia.

 

16.07.2015

 

Lunedì 20 luglio 2015 ricorrerà il 150° anniversario della istituzione del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, avvenuta con Regio Decreto 20 luglio 1865, numero 2438. In occasione dell’evento l’Ufficio Relazioni Esterne della RAI, in collaborazione con il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, ha realizzato il seguente spot televisivo della durata di 30 secondi.

 

08.07.2015

 

Nei gioni 3-5 luglio scorso sul lago di Candia in Piemonte si è svolto l'annuale appuntamento del Festival dei Giovani, regata nazionale per allievi e cadetti organizzata dalla Federazione Italiana Canottaggio. Per quest'anno la nostra società ha mandato solo due rappresententanti, Nicoletta Bellotto e Edoardo Ladini che hanno ben figurato giungendo entrambi terzi nelle loro serie.

Foto della manifestazione di C. Cecchin, dal sito Canottaggio.org

 

08.07.2015

 

Si è concluso venerdì 26 giugno alla Canottieri Adria 1877 il primo turno dei corsi estivi. Nonostante le condizioni meteo non sempre favorevoli, una ventina di ragazze e ragazzi hanno potuto apprendere i primi rudimenti del canottaggio, grazie alla guida appassionata di Massimiliano Panteca coadiuvato da quattro giovani soci della ultracentenaria società. Alcuni degli allievi continueranno da subito a vogare, altri hanno detto arrivererci all'anno prossimo. In tutti  è rimasta la soddisfazione per questa nuova esperienza, che vanta nel nostro Golfo una lunga tradizione.

Foto del corso

 

10.06.2015

 

Domenica 7 giugno si è svolta la regata "long distance" Portorose - Muggia, regata di 21 km per imbarcazioni da mare facente parte delle manifestazioni della "Settimana dei Tre Golfi". Contro una bora sferzante con raffiche fino a 16 nodi (30 km/h) si sono presentate in gara 2 gig a 4 femminili, 2 jole a 4 femminili, 4 jole a quattro maschili e 5 doppi canoini, più una gig a 8 vogatori del C.M.M. Nazario Sauro fuori gara.

Per la nostra società ha partecipato la jole a 4 master di Alessandro Maccari, Vittorio Dell'Aquila, Sergio Predonzani e Alessandro Mocnik, tim. Claudio Pregara che si è qualificata terza.

Alla fine della regata tutti i partecipanti si sono ritrovati presso la sede della S.N. Pullino, organizzatrice della regata, per un pranzo conviviale.

Foto della manifestazione di Vittorio Dell'Aquila e Lidia Gandolfo

 

5.06.2015

 

FINALMENTE UN PO' DI FRESCO! VIAGGIO IN ANTARTIDE CON LA CANOTTIERI ADRIA 1877



Soci e simpatizzanti sono invitati al racconto dei viaggi scientifici in Antartide del nostro socio Riccardo Geletti, geofisico dell'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica.



La conferenza si terrà venerdì 12 giugno 2015, ore 18:30, nel salone principale della nostra sede,

Cliccare qui per scaricare il pdf di presentazione (si aprirà in una nuova finestra)

 

03.06.2015

 

Domenica 31 maggio sul campo di regata di San Giorgio di Nogaro si è svolta una Regata Internazionale aperta alle regioni e nazioni confinanti e valida per tutte le categorie. Tutte le gare si sono svolte con regolarità su un campo praticamente perfetto nel corso di tutta la giornata e senza nessuna componente atmosferica contraria. La nostra squadra ha partecipato con 18 equipaggi, conquistando due primi, un secondo e quattro terzi posti.

Ecco i risultati completi:

1x 7.20 Allievi C F Nicoletta Bellotto TERZA
1x 7.20 Allievi C F Lara Tongiorgi ritirata
1x 7.20 Allievi C F Margherita Costantino TERZA
4x Master M Alessandro Maccari - Sergio Predonzani - Alessandro Mocnick - Walter Giraldi (S.N. Pullino) PRIMI
1x 7.20 Allievi B2 M Edoardo Ladini sesto
1x 7.20 Allievi B2 M Morgan Lo Presti sesto
2x Ragazzi M Riccardo De Monte - Alberto Gregori eliminati in batteria
1x Ragazzi M Luca Tongiorgi eliminato in batteria
1x Ragazzi M Riccardo De Monte eliminato in batteria
1x Ragazzi M Alberto Gregori ottavo
4x P.L. M Gianmarco Tolomei - Piero Rupena - Francesco Romano - Alessio Pedarra SECONDI
1x Junior M Francesco Lo Terzo quarto
2x Ragazzi F Anna Trost - Beatrice Perkan quinte
2x P.L. M Francesco Romano - Alessio Pedarra TERZI
2x Junior F Anna Trost - Beatrice Perkan settime
1x PL M Gianmarco Tolomei quinto
2x Allievi B2 M Morgan Lo Presti - Edoardo Ladini TERZI
4x Allievi C F (misto) Nicoletta Bellotto - Lara Tongiorgi - Margherita Costantino - C. Marcon (SC Trieste) PRIME

Foto della regata di Vittorio Dell'Aquila

 

03.06.2015

 

I campioni di domani della Canottieri Adria 1877 stanno crescendo alla Scuola secondaria Lionello Stock.
Studentesse e studenti si sono contesi il 5° Trofeo Intersezioni di remoergometro. Dopo una stagione di preparazione, guidati dal Professor Gabriele Grafitti e dal Tecnico dell'ADRIA 1877 Giuseppe Castriotta, gli allievi delle 8 sezioni hanno dato vita a una festosa competizione sui remoergometri giovedì 28 maggio 2015 nella palestra della scuola, pronti per iniziare a praticare il canottaggio nelle acque del Golfo di Trieste.
Terminato l'anno scolastico, lunedì 15 giugno, gli allievi potranno vogare sulle barche che la nostra Società mette a disposizione dei giovanissimi frequentatori dei corsi estivi, che si protrarranno con cadenza quindicinale fino al 7 agosto p.v.
I migliori allievi saranno premiati con le borse di studio del programma FareRemo dell'Assonautica di Trieste.
Alla manifestazione hanno presenziato il preside della scuola Gianfranco Angeli, l'insegnante di educazione fisica e presidentessa del comitato regionale FIV Marina Simoni, il presidente del comitato regionale FIC Massimiliano D'Ambrosi e il nostro presidente Bruno Spanghero. L'Adria ringrazia il Sig. Fulvio Strain della Canottieri Pullino e il nostro atleta senior Francesco Romano che hanno collaborato alla felice riuscita della manifestazione.

Foto della manifestazione di Bruno Spanghero

 

03.06.2015

 

Lo scorso 1 maggio è iniziata ufficialmente la stagione balneare lungo il litorale triestino. Di conseguenza sono state rese nuovamente valide alcune ordinanze della Capitaneria di Porto di Trieste che riguardano la navigazione diportistica e il canottaggio. Le ordinanze che riguardano la pratica sportiva del canottaggio sono:

ORDINANZA 71/2012: dal 1° maggio al 30 settembre tutti i natanti senza timoniere, in navigazione isolata senza natante di assistenza (allenatore), devono essere dotati dello specchietto retrovisore.

ORDINANZA DI SICUREZZA BALNEARE n. 21 / 2011 ART. 1. La zona di mare per una distanza di 200 metri dalle spiagge (o dalle coste basse) e 100 metri dalle coste a picco è prioritariamente riservata alla balneazione.
Gli specchi acquei antistanti gli stabilimenti balneari storicamente operanti all’interno del porto e della rada di Trieste sono prioritariamente destinati alla balneazione, senza alcuna estensione laterale rispetto al fronte mare dei medesimi, con le seguenti distanze dagli stessi:

  • 70 metri: Punta Olmi, Bagno San Rocco, CRAL APT, Dopolavoro Ferroviario;
  • 70 metri: Molo a “T” e spiagge del lungomare Venezia nel comune di Muggia;
  • 50 metri: Lanterna, Antica Diga;
  • 25 metri, a partire dalla banchina antistante la piscina, per l’Ausonia;

Gli specchi acquei antistanti gli stabilimenti balneari prossimi alle imboccature dei porti minori di Grignano e di Duino Aurisina sono prioritariamente destinati alla balneazione, senza alcuna estensione laterale rispetto al fronte mare dei medesimi, con le seguenti distanze dallo stesso:

  • 70 metri: Sirena;
  • 25 metri: Dama Bianca.

DECRETO 29 luglio 2008, n. 146 - Regolamento di attuazione NORME DI SICUREZZA - Dotazioni minime di sicurezza.

Le barche impiegate nel canottaggio appartengono alla categoria “natanti” e in quanto tali fino a 300 metri dalla costa non sono richieste dotazioni. Fino alla distanza limite di 1 miglio (1852 metri) le dotazioni di sicurezza minime sono: cinture di salvataggio (una per ogni persona), salvagente anulare con cima, pompa o altro mezzo di esaurimento.

Per la navigazione notturna è richiesto un fanale bianco a mano avente copertura 360°.

Non si deve comunque dimenticare l’art. 48 del Regolamento di attuazione, che sancisce la responsabilità del conduttore di dotare l’unità di ulteriori mezzi e attrezzature di sicurezza (e marinaresche), rispetto a quelle prescritte dalla legge, in relazione alle condizioni meteo-marine, alla distanza da porti sicuri e alla navigazione che compie.

Per chi volesse approfondire questi argomenti si rimanda al pdf scaricabile dal seguente collegamento: "Norme di navigazione per il canottaggio"

 

 

18.05.2015

 

L'addetto stampa del Comitato Regionale F.-V.G. Canottaggio Maurizio Ustolin ha pubblicato un articolo sul canottaggio dei Special Olympics nella nostra società. Uno speciale ringraziamento va a Luciana Sardo e Giorgio Turk per il loro impegno profuso per questi giovani.

Cliccare sull'immagine per aprire l'articolo in un'altra finestra

 

10.05.2015

 

Sabato 9 maggio 2015 alla presenza dell'Assessore allo Sport del Comune di Trieste, del rappresentante della Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste e del rappresentante del C.O.N.I. sono state varate tre nuove imbarcazioni, un singolo 7.20, uno skiff e un doppio canoino, rispettivamente chiamati "Nino" (in memoria di Giovanni Gabrovez, grande campione e per lungo tempo nostro allenatore), "Mario Milani" (in memoria del nostro ex segretario e consigliere) e "Pino Mazzara" (in memoria del nostro ex consigliere). Nell'occasione è stato ufficialmente presentato (e informalmente battezzato) anche il nuovo 8+ "Artemis", acquistato con una sottoscrizione tra soci, master e atleti.

Foto dell'evento di Vittorio Dell'Aquila e Bruno Spanghero

Foto dell'evento di Ferdi Crulci

 

AGGIORNAMENTO

Anche il quotidiano locale di Trieste "Il Piccolo" di domenica 10 maggio 2015 riporta la notizia del varo delle tre nuove imbarcazioni:

Cliccare sull'immagine per ingrandirla in una nuova finestra

 

04.05.2015

 

Sabato 2 maggio si è svolta nel tratto di mare che va dal Bacino San Giusto a Barcola passando per la Diga Vecchia la tradizionale non competitiva "Bavisela" - Regata Senza Confini che ospitava al suo interno la regata competitiva "Trofeo Ezio Ciriello" in Jole a 4 vogatori, trofeo posto in palio dalla famiglia in memoria dello scomparso vogatore del Circolo Marina Mercantile e dei Vigili del Fuoco. Dieci le jole a 4 partecipanti alla regata competitiva, più altre 18 imbarcazioni tra jole a 8, gig a 4, canoini singoli e doppi.

Nella regata competitiva vinceva dopo una lotta serrata l'equipaggio della S.N. Pullino composto da Alessandro Stadari, Luca Veliak, Darko Millo e Luciano Aversa, tim. Martina Giraldi. Nella regata non competitiva arrivava comunque primo al traguardo l'equipaggio in doppio canoino della nostra società composto da Francesco Lo Terzo e Gianmarco Tolomei. Da segnalare, infine, nella jole a 4 il terzo posto tra le donne dell'equipaggio della nostra società composto da Elizabeth Antonaglia, Elena Battagia, Ginevra Pugliese e Laura Kern, timonate da Francesco Fegitz.

Video della Regata pubblicato da Maratona d'Europa Trieste - Nuova Bavisela
 

Foto della regata e delle premiazioni di Ferdi Crulci, Ginevra Pugliese, Elena Battagia e Vittorio Dell'Aquila

 

27.04.2015

 

Nell'ambito della II Regata Regionale si è svolta domenica 26 aprile 2015 sul campo di regata di Barcola la Regata Special Olympics in Jole a 4 vogatori e doppio canoino. Aiutati dal nostro presidente Bruno Spanghero, dal nostro Capocanottiere Francesco Fegitz e dai collaboratori Giorgio Turk, Ginevra Pugliese, Claudio Spanghero e Franco Zubin si sono cimentati nelle gare Gianluca Grison, Giovanni Skerl, Luca Chiarelli, Matteo Riosa e Giorgia Tomizza.

Foto della regata di Ginevra Pugliese

 

27.04.2015

 

Si è svolta ieri 26 marzo 2015 sul tradizionale campo di regata di Barcola la Seconda Regata Regionale 2015 per tutte le categorie. Assisititi da buone condizione meteo che hanno mantenuto il mare sufficientemente calmo per tutta la mattinata e senza la presenza di pioggia tutte le gare si sono svolte con regolarità. La nostra squadra ha partecipato con 9 equipaggi, conquistando due primi, un secondo e tre terzi posti.

Ecco i risultati completi:

4x Master M Alessandro Maccari - Sergio Predonzani - Alessandro Mocnick - Vittorio Dell'Aquila PRIMI
2x Ragazzi F Anna Trost - Beatrice Perkan ottave
2x Allievi B2 M Morgan Lo Presti - Edoardo Ladini terzi
4x Junior M Alberto Gregori - Francesco Lo Terzo - Marc Rudl - Simone Bertolano SECONDI
2x Master M Vittorio Dell'Aquila - Stefano Lo Presti sesti
2x Allievi C F Nicoletta Bellotto - Lara Tongiorgi PRIME
1x PL M Gianmarco Tolomei TERZO
2x Ragazzi M Riccardo De Monte - Alberto Gregori quinti
1x Senior M Gianmarco Tolomei sesto
2x Junior M Alberto Gregori - Francesco Lo Terzo quinti
1x Ragazzi M Riccardo De Monte TERZO

Foto della regata di Max Waiglein, dal sito internet del Comitato F.V-G. Canottaggio

 

15.04.2015

 

La Canottieri Adria 1877 sabato 9 maggio p.v., alle ore 17:30, festeggerà l’inaugurazione dell’anno sociale 2015 e le nuove barche, che entrano a far parte ufficialmente della Società

  • doppio canoè acquisito grazie al contributo della Fondazione CRTrieste
  • singolo acquisito grazie al contributo della Famiglia Milani
  • miniskiff 7,20 donato dal Comitato Regionale FVG della della Federazione Italiana Canottaggio, con il contributo della Fondazione CRTrieste e della BCC Staranzano e Villesse

e alla presentazione dell’otto Artemis acquisito grazie al contributo dei soci.

 

15.04.2015

 

La Società Triestina Canottieri ADRIA 1877 organizza Corsi Estivi di Avviamento al Canottaggio per ragazze e ragazzi nati negli anni 2000 - 2005. Ulteriori informazioni nella pagina dedicata ai corsi.

 

15.04.2015

 

Sabato 11 aprile un equipaggio composto da 5 vogatori della nostra società - Alessandro Maccari, Sergio Predonzani, Alessandro Mocnik, Stefano Lo Presti e Vittorio Dell'Aquila - assieme a Franco Glionna del C.C. Saturnia, Hans Pleschiutschnig della Voelkermart R.V. e Walter Giraldi della S.N. Pullino, timonati da Morgan Lo Presti (figlio di Stefano) hanno partecipato alla "Inn River Race" a Passau in Germania. La nostra imbarcazione ha ottenuto un eccellente risultato, classificandosi seconda di categoria su cinque iscritti, con il trentesimo tempo su 72 partecipanti totali, dodicesimo tempo degli 8+ su 31 iscritti.

Cliccare sulle immagini per aprirle ingrandite in una nuova finestra - foto di Alessandro Maccari

 

31.03.2015

 

L' Istituto Campi Elisi e la Soc. Triestina Canottieri Adria 1877 si sono classificati Secondi al Campionato scolastico "Remare a Scuola" 2014/2015.
Anche questo inverno, durante le lezioni di educazione fisica, il tecnico dell'Adria 1877 Giuseppe Castriotta ha trasmesso le basi del canottaggio agli studenti della Scuola secondaria Lionello Stock - Istituto comprensivo Campi Elisi.
L'entusiasmo e la serietà profusi dal nostro tecnico Pino Castriotta e dal prof. Gabriele Grafitti hanno portato l'Istituto Campi Elisi alla piazza d'onore nella classifica generale.

Articolo de "il Piccolo" di Trieste. Cliccare sull'immagine per aprirla ingrandita in una nuova finestra

 

11.03.2015

 

Si è svolta domenica 8 marzo 2015 sul campo di regata dell'Aussa Corno la Prima Regata Regionale 2015 per tutte le categorie. Nonostante le condizione meteo fossero tutt'altro che ottimali a causa della presenza di forti raffiche di bora che causavano l'accorciamento delle regate prima ai 1000 m e poi addirittura ai 500 m tutte le gare si sono svolte con regolarità. La nostra squadra ha partecipato con 16 equipaggi, di cui due misti con la S.C. Trieste, conquistando tre primi posti e classificandosi nona nella Classifica Regionale per società, settima delle regionali.

Ecco i risultati completi:

1x PL F Silvia Staltari PRIMA
1x Junior M Francesco Lo Terzo TERZO
7.20 Allievi C F Lara Tongiorgi quarta
7.20 Allievi C F Nicoletta Bellotto ritirata
7.20 Allievi C F Margherita Costantino quinta
2x Ragazzi F Anna Trost - Beatrice Perkan seste
2x Allievi B2 M Morgan Lo Presti - Edoardo Ladini quarti
2x Ragazzi M Riccardo De Monte - Alberto Gregori quinti
1x Senior M Gianmarco Tolomei sesto
4x Junior M Emmanouil Sofianopulo - Niccolò Zampiron - Lorenzo Barrichello - Lorenzo Barbaria TERZI
2x Master M Vittorio Dell'Aquila - Stefano Lo Presti quarti
4x Senior M (misto) Paolo Cumin - A. Gambardella (SC Trieste) - A. Visintin (SC Trieste) - A. Gregori (SC Trieste) TERZI
1x PL M Gianmarco Tolomei sesto
2x Junior M Alberto Gregori - Francesco Lo Terzo PRIMI
1x Ragazzi M Riccardo De Monte ottavo
4x Allievi C F (misto) Nicoletta Bellotto - Lara Tongiorgi - Margherita Costantino - C. Marcon (SC Trieste) PRIME

Foto della regata di Vittorio Dell'Aquila

 

18.02.2015

 

Domenica 15 febbraio un "Drakkar Vichingo" con a bordo 5 soci dell'Adria si è allontanato in caccia di vittime, senza però riuscire ad effettuare nessun attacco ...

Ecco le foto dell'uscita:

Cliccare sulle immagini per aprirle ingrandite in una nuova finestra

 

14.02.2015

 

Sono stati consegnati presso il Circolo Canottieri Saturnia 12 nuovi singoli 7.20 acquistati dal Comitato Regionale Friuli-Venezia Giulia con il contributo fondamentale della Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste. Le imbarcazioni, destinate una per ogni società regionale, serviranno alla crescita dei giovani e allo sviluppo del canottaggio regionale.

Articolo de "il Piccolo" di Trieste. Cliccare sull'immagine per aprirla ingrandita in una nuova finestra

 

14.02.2015

 

E' stato ritrovato un articolo del giornale "La Nazione" del 1922 che parla del raid Trieste - Torino effettuato da alcuni soci della consorella Canottieri Trieste (allora Rowing Club Trieste). Tra i vogatori spicca la figura di Riccardo Gefter Wondrich, allora socio del Rowing Club Trieste ma che negli anni che seguirono entrò nella nostra società e ne divenne Presidente.

Cliccare sull'immagine per aprirla ingrandita in una nuova finestra

 

16.01.2015

 

Recentemente sono state ritrovate delle foto della nostra sede del 1956. Tali foto sono state inserite nella pagina web riguardante la Sede. Tali foto sono ingrandibili in una nuova finestra del vostro browser e visualizzabili a schermo intero.

 

13.01.2015

 

Si è svolto domenica 11 gennaio 2015 presso il Centro Commerciale Montedoro il Campionato Italiano di Remoergometro per le categorie Ragazzi, Junior, Senior e P.L. e la Regata Nazionale su Remorgometro per tutte le altre categorie di età. La nostra squadra ha partecipato alla manifestazione con 16 atleti suddivisi nelle categorie Allievi B2, Allievi C, Ragazzi, Junior, Senior e Master. Da segnalare la spendida doppietta (secondo e terzo posto) per Lara Tongiorgi e Nicoletta Bellotto nella loro Regata categoria Allieve C, il terzo posto di Morgan Lo Presti nella sua regata Allievi B2 e il terzo posto di Paolo Cumin nei Master B. Ecco i risultati completi:

Allievi B2 Maschile Morgan Lo Presti TERZO
Allievi B2 Maschile Edoardo Ladini sesto
Allievi C Femminile Lara Tongiorgi SECONDA
Allievi C Femminile Nicoletta Bellotto TERZA
Senior Maschile Gianmarco Tolomei settimo
Junior Maschile Francesco Lo Terzo quindicesimo
Junior Maschile Lorenzo Barrichello ventiduesimo
Junior Maschile Niccolò Zampiron ventisettesimo
Junior Maschile Emmanouil Sofianopulo trentesimo
Ragazzi Femminile Beatrice Perkan sedicesima
Ragazzi Femminile Anna Trost ventiduesima
Ragazzi Maschile Luca Tongiorgi quarantatreesimo
Ragazzi Maschile Riccardo De Monte cinquantesimo
Master B Maschile Paolo Cumin TERZO
Master A Maschile Francesco Romano sesto
Master D Maschile Vittorio Dell'Aquila decimo

Foto della manifestazione di Vittorio Dell'Aquila

 

13.01.2015

 

Si ricorda a tutti i soci che, come da comunicazione dello scorso 12 dicembre 2014, il Consiglio Direttivo nella riunione del 9 dicembre u.s. ha programmato la convocazione dell’assemblea generale ordinaria:
• in prima convocazione sabato 7 febbraio 2015, ore 20:00;
• seconda convocazione domenica 8 febbraio 2015, ore 09:00.

Si prega vivamente tutti i soci di intervenire alla seconda convocazione

Scarica l'avviso di convocazione dell'Assemblea Sociale

 

13.01.2015

 

Martedì 6 gennaio, favoriti da una giornata di sole, i soci hanno fatto un'uscita collettiva con la jole a 8 Tergeste, la jole a 4 Istria, il 4X Riccardo Gefter Wondrich e la jole a 2 Aquileia, per salutare l'inizio della 138^ stagione remiera. L'evento si è concluso, con la soddisfazione di tutti, con un pranzo conviviale in sede.

Foto dell'uscita